Lettera del Presidente 2013

By 16 Marzo 2013Comunicazioni

Carissimo collega,
questo periodo dell’anno è quello in cui, ormai è una tradizione, ti scrivo per fare un bilancio sull’anno appena finito, sullo stato dell’Associazione, su ciò che si è fatto e su ciò che si ha in programma di fare.

Quest’anno, più che un bilancio sul 2012, ho il desiderio di proporti un riflessione sull’anno appena iniziato che sarà, per la nostra EVU Italia, un anno di svolta. Dell’anno passato voglio ricordare solamente il bel successo della Giornata Studi di Roma e i due incontri, coi ricostruttori siciliani e campani, nei quali ho potuto presentare i nostri progetti, la legge sulle professioni e la Norma Uni sui rilievi. Questi incontri diventeranno un’altra caratteristica del nostro agire e ti invito a contattarmi se vuoi organizzare eventi di EVU Italia nel tuo territorio.

Fra attività ormai consolidate e nuovi progetti vedrai che sono in programma moltissime iniziative.
Nel giro di qualche settimana riceverai l’ultimo numero della nostra rivista: I Quaderni di EVU Italia. In questo numero oltre agli interventi dei relatori della Giornata Studi di settembre, troverai le relazioni delle vincitrici delle nostre borse di studio e, come l’anno passato, una selezione di articoli presentati al Congresso europeo di Brasov, tradotti in italiano. Non è tutto! A costo di tardarne di una o due settimane la pubblicazione, sulla rivista troverai il programma definitivo del 22° Congresso europeo di EVU che, come sai, si terrà a Firenze dal 17 al 19 ottobre di quest’anno. Un altro tema che verrà affrontato è quello della legge n° 4 del 14 gennaio 2013 sulle ‘professioni non regolamentate’ finalmente pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale e, dunque, operativa. Pubblicheremo il testo integrale della legge e un mio primo commento sugli effetti pratici, non pochi, che questa nuova normativa avrà sulla nostra professione; uno dei primi sarà quello che, finalmente, inizieremo a censire la Formazione Permanente dei professionisti iscritti che, come associazione, dovremo certificare.
I Quaderni di EVU Italia stano crescendo e, di anno in anno, si arricchiscono di nuove rubriche e di nuove idee. Troverai altre sorprese.
A proposito di pubblicazioni e di materiale utile per la professione, però, lo sviluppo più rilevante è quello che riguarda il nostro sito (www.evuitalia.eu). Avrai notato che è stato completamente riscritto e l’obiettivo, scelta strategica del Direttivo, è quello di renderlo il vero plus della nostra associazione.
Già oggi il sito è lo strumento attraverso il quale stiamo organizzando il Congresso di Firenze ma, anche se ancora non si vedono, sono già in fase avanzata di realizzazione altri settori:
– il forum è in partenza e riceverai presto notizie;
– la pagina per l’inserimento e la gestione delle attestazioni della Formazione Professionale è in corso di preparazione;
– si sta ampliando l’area di download di articoli scientifici selezionati dagli atti dei Congressi europei, in parte tradotti in italiano.

Nel 2013 stanno proseguendo i contatti con gli amici di ASAIS nella prospettiva di una veloce unificazione ed è ormai alle porte la Norma UNI che regolerà le procedure di certificazione dei professionisti, dopo che, nell’anno passato, abbiamo contribuito alla redazione della Norma sui rilievi.
Appena sarà pronto il programma definitivo della 22^ Conferenza Europea di EVU, ti verranno anche comunicate tutte le iniziative che il Direttivo prenderà per incentivare la partecipazione dei ricostruttori italiani a questo importantissimo evento.

Concludo ricordandoti che è scaduto il termine per il rinnovo della tua iscrizione a EVU Italia e che la quota per il 2013 rimane di € 300,00. Ti invito, se non lo hai già fatto, a provveder al più presto con bonifico alle coordinate bancarie:

Cassa di Risparmio di San Miniato
Agenzia 143 San Frediano
IBAN: IT 74 O 06300 70950 CC1430200381
Intestato a EVU Italia
(attenzione: il 5° carattere è una ‘O’ lettera dell’alfabeto e non uno zero)
Nella speranza di vederti a Firenze dal 17 al 19 ottobre ti invio i miei saluti più cordiali.
Firenze, il 10 marzo 2013

Virginio Rivano

Lascia un commento

4 visualizzazioni